Il sospetto



leggi il capitolo precedente: LUCA



“le ho preparato una tazza di te’deteinato e qualche biscotto,deve rilassarsi signora”
La voce di Tommasina mi giunge come attutita dal mio stordimento. Con dolce autorità
Mi spinge sul sofa’davanti ad una citta’al suo zenit e mi mette la tazza di liquido caldo in mano.”il te’mi fa schifo..”ho appena la forza di sussurrarle.”su’ su’,provi a berlo ,questa
E’una specialità di Ceylon che il povero professore ordinava  proprio per aiutarlo
Nei momenti di affaticamento mentale e lei mi sembra ne abbia particolare bisogno!”
Strano sapore ed ottimo profumo.”cosa ci ha aggiunto?””miele di castagno,me lo ha insegnato il signor Luca”vagabondo artista… ed apicoltore?scoppio a ridere all’idea e finisco l’infuso miracoloso.”cosa pensa di lui?”le chiedo d’impulso.
“c’e’qualcosa che lo tormenta.L’arte lo doma  e gli dona la pace che cerca senza mai fermarsi o trovarla  in modo definitivo.”le sue parole cadono come pietre. ha ragione.
“ed Enrico?””lo stessa inquietudine,diverso modo di sfuggirgli..””lei e’una donna sorprendente Tommasina”un lento distendersi delle labbra”no signora,sono solo vecchia”.”non so cosa fare..””non cerchi di capirlo ora,ha un mese di tempo no?”
Un brontolio basso e minaccioso ci scuote.Erasmus ci guarda con aria triste
Scuotendo l’enorme testa.”ha fame,vado a preparare qualcosa,con il suo permesso”
“vada Tommasina e grazie””Erasmus vieni qui,vieni!”ma lui non si muove dalla porta.
Ma certo,Luca gli ha detto di restare li’. e’inquietante.studia ogni mio movimento senza muovere un muscolo.per superare il disagio mi costringo ad alzarmi.un’ondata di nausea mi paralizza .i biscotti,ne stritolo due in bocca per placare questa marea di saliva che mi soffoca.  
Esco a bere un po’d’aria fresca e giro le spalle alla sua ingombrante presenza.
Ho sempre accarezzato sogni difficili da realizzare ed ora il denaro di Enrico
Me ne da la possibilità. una fortuna?comincio a dubitarne. legata a questa casa con il suo fantasma,Luca ed ora un’altra lettera del caro estinto!perche’non l’ho ancora detto al mio compagno?cosa o forse chi mi trattiene dal farlo?neanche del bambino.la scusa che mi sono data e’per scaramanzia!ma chi voglio prendere in giro..io voglio il mio bambino
Non lui.basta, vado giu’a parlar con Luca.ci sono tante risposte che mi deve ancora dare..vado verso la porta .Erasmus si alza in un silenzio irreale.”spostati voglio uscire”niente.una statua.
Una furia cieca e sconsiderata  mi monta dentro .”signora cosa fa!aspetti non faccia sciocchezze!!”percepisco appena l’affacciarsi della  governante alla porta con una ciotola
In mano.lo scavalco e sbatto la porta. una forza immensa mi proietta verso i gradini a peso morto. Volo,mi sento gridare, nella testa esplodono luci e colori , poi il nulla.
…………dove devi andare?…a Roma,sono stata convocata da un notaio…da chi?conosci qualcuno?…..no…….questa Madonna che allatta e’straordinaria…..e’chiamata dell’umiltà’,vedi e’seduta su un cuscino appoggiato a terra,non su un trono…il Bambino
Sembra di poterlo toccare ……sei silenziosa stasera Ela,cosa c’e’?…….mi dispiace mi dispiace mi dispiace………mamma devo andare!…dove corri ?…………vado dal Professore!!…….. e’per lui che sei cosi’bella?….figlia mia………..

 

Qualcuno parla,ho gli occhi aperti ma non lo vedo.non ci vedo.odore di detersivo.mi stringono la mano .Grido,la testa mi fa male qualcosa mi punge le braccia cerco di afferrarlo.Ela,Ela,sei tu Luca?ora ti vedo. sei pallido come il gesso,vorrei ridere ma non riesco.”cosa..?”“sei caduta dalle scale”……….”hai perso l’equilibrio,erasmus ti ha inseguita  ed ha solo peggiorato la situazione “”Tommasina ha chiamato subito i soccorsi”………”hai un trauma cranico ed un edema che preme i fasci nervosi all’altezza delle vertebre lombari,ma tornerai come nuova entro una settimana””non riesco a muovermi..e tu come fai …si’..””ho letto la tua cartella…c’e’stato un tempo dimenticato in cui  studiavo medicina..””ora riposa,basta parlare!” io vorrei gridare ancora una domanda ma non riesco, mi si strozza in gola.lui deve leggere la mia disperazione che rimbalza nel suo cielo terso.”hai perso il bambino..””ascoltami!!non sarebbe nato comunque,era una gravidanza extrauterina ,avresti corso il rischio di morire  dissanguata”
“non piangere Ela non piangere.”come fa ad essere senza pieta’.volto il viso verso la parete e vorrei soltanto sparire come queste lacrime asciugate dal cuscino.anche lui sa che si puo’sopravvivere a tutto.
“vattene”. una mano piena di morsi del tempo mi sfiora leggera come un soffio”signora
La prego mangi qualcosa.deve sforzarsi”la governante tutto fare.la odio.li odio tutti .
“se ne vada””aspettero’qui che si decida ad aprire la bocca”.
Quando mi sveglio una luce stanca striscia negli angoli della stanza.tommasina e’sempre sulla sedia vicino al letto.il separe’ mi isola dal resto del mondo.prende del brodo con un cucchiaio e mi imbocca.”ha telefonato il notaio.non vedendola arrivare si e’allarmato.
Il signor Luca gli ha spiegato la situazione.verra’a trovarla a casa se lo desidera quando vuole’”“mi aiuti,voglio provare ad alzarmi””e’ancora troppo debole!””se non se la sente mi chiami un infermiera!”ho provato a mettermi su un fianco,mi sento pesante come un macigno.le gambe non si muovono.ho il catetere e la flebo.la mia pancia e’vuota,vuota.ora c’e’solo il brodo.arriva un’infermiera dai capelli rossi ed un medico
Con le orecchie a sventola.mi spiegano che andra’tutto bene.devo solo recuperare le forze.le gambe funzioneranno.Luca si materializza e subito si allontana insieme al camice bianco.“per cortesia telefoni al notaio Franchini e gli dica di venire qui appena possibile””gli dica anche di portarsi tutte le carte che doveva farmi vedere,ma non lo dica al signor Luca .siamo intesi?”va bene signora,come vuole”
La sua mano bianca e pulita cerca la mia. mentre il suo peso inclina il letto io mi giro
Dall’altra parte.

 

.

 




Scritto da: Ariel



Annunci
  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: